Una pinta di birra al giorno per perdere peso, contrastare il diabete e tenere a bada la pressione. A sorpresa uno studio spagnolo dell’ateneo di Barcellona riabilita le ‘biondè, svelando come, se non si alza troppo il gomito, la regina dei drink estivi si trasforma in un vero e proprio toccasana per la salute. Più volte finita sul banco degli imputati per il suo contributo al progressivo lievitar di girovita, la birra può addirittura rivelarsi un alleato della dieta, aiutando le persone a perder peso. Tutto merito del contenuto di acido folico, vitamine, ferro e calcio, che, stando allo studio spagnolo, fanno della ‘biondà un insospettabile, almeno fino ad oggi, scudo per il sistema cardiovascolare. Tanto più valido considerando che tra i drink la birra vanta un contenuto alcolico tra i più innocui. Lo studio, che non a caso sta rimbalzando sulle principali testate del Regno Unito dove la birra al pub è un vero e proprio ‘must’, è stato condotto su 1.249 uomini e donne sopra i 57 anni d’età. Accompagnare la dieta mediterranea con una pinta di birra, hanno dunque rilevato a sorpresa Ramon Estruch e Rosa Lamuela, aiuta a perder peso e produce effetti benefici per la salute, simili a quelli già attribuiti in passato al consumo moderato di vino. Risultati «che sfatano un mito – spiega Lamuela – generato dal fatto che, soprattutto i britannici, consumano la birra in grosse quantità, accompagnandola il più delle volte a una montagna di patatine fritte e scarso movimento». Ma una pinta al giorno, invece, contiene circa 200 calorie, l’equivalente di un cappuccino con latte intero. E mandandola giù si assumono, tra le altre cose, vitamine e acido folico, a tutto vantaggio del palato e della salute. Oltre all’università di Barcellona, allo studio hanno preso parte l’istituto di salute di Madrid e l’ospedale Clinic di Barcellona.

 

fonte

Annunci