Tag

, , ,

Via entro sei mesi dall’etichetta della bottiglia della Birra Messina (che messinese non è) alcune delle scritte considerate ingannevoli.

E’ stato accolto in parte dall’Antitrust il ricorso di Confconsumatori di Messina contro la Heineken. L’industria produttrice della Birra Messina dovra’ rimuovere entro 6 mesi dalla etichette della bevanda i messaggi considerati ingannevoli: dal simbolo Triscele alle diciture ‘antica ricetta’ e ‘dal 1923′ e dovra’ mettere in evidenza la sede legale e la localita’ di produzione che e’ Massafra di Puglia e non Messina. La Birra Messina infatti non viene prodotta a Messina né in alcuno stabilimento siciliano. Lo stabilimento di produzione si trova infatti a Massafra, in Puglia. Ai messinesi (il mercato di riferimento della Birra Messina è infatti esclusivamente la città dello Stretto), viene quindi venduta per messinese una birra pugliese. I riferimenti al simbolo Triscele e all’antica ricetta del 1923 sarebbero stati fuorvianti. Confconsumatori chiedeva dunque di rimuovere i profili di possibile scorrettezza della condotta commerciale. L’Heineken, come è noto, ha ceduto lo stabilimento di via Bonino al gruppo Faranda che con il marchio Triscele produce oggi i due marchi “Birra del Sole” e “Patruni e Sutta”.

Annunci