Tag

, , , ,

La Birra è vittima di molti pregiudizi e trent’anni dopo il fortunato slogan recitato da Renzo Arbore “Birra, e sai cosa bevi!” riparte una campagna di Assobirra e Centro informazione Birra (Cib) proposta sul web per sfatare alcuni pregiudizi che affliggono una ‘bionda’ peraltro apprezzata dal 63% degli italiani.

La metà degli italiani – secondo un’indagine Doxa per Assobirra – crede, a torto, che la birra sia nata nel Nord Europa, per circa 20 milioni gonfia o fa ingrassare, mentre 3 italiani su 4 non la portano in tavola a casa propria, convinti che stia bene solo con la pizza.

Assobirra si propone dunque di far luce su questi pregiudizi affidando la corretta informazione a qualificati nutrizionisti che si interfacciano on line con i consumatori dal portale Assobirra http://www.birragustonaturale.it e dal sito Cib http://www.birrainforma.it. Tra le molte ‘verita’ rivelate sulla birra, quella che un boccale di chiara ha le stesse calorie di un succo di arancia (33-34 kcal).

La ricerca Doxa/AssoBirra evidenzia come i circa 32 milioni di persone che “amano le bionde” non le conoscono come dovrebbero. Un italiano su due (49%) ritiene, per esempio, erroneamente, che questa bevanda sia nata nel Medioevo in qualche Paese del Nord Europa.

Invece la birra nasce 50 secoli fa in Mesopotamia e si è diffusa prima in Egitto e poi in tutto il Mediterraneo. Il 73% degli italiani inoltre continua ad essere vittima del luogo comune che vede la birra abbinarsi bene solo con la pizza. Va d’alta parte notato che ben 13 milioni di italiani hanno dichiarato alla Doxa di aver superato questo pregiudizio e portano la birra in tavola con i piatti di ogni giorno.

Altri luoghi comuni ben radicati (da circa 15-20 milioni di italiani) sono quelli che fanno riferimento al fatto che la birra gonfierebbe e farebbe ingrassare.

fonte ANsa.it

Annunci