Tag

, , , , ,

Carlsberg A / S, Anheuser-Busch InBev NV e una joint venture cinese di SABMiller Plc hanno presentato un’offerta per acquistare una partecipazione del 12,25 per cento a Chongqing Brewery Co., il produttore di birra controllat0 dal governo cinese.
La vendita vale 1,87 miliardi di yuan ($ 274.000.000), sulla base dei prezzi correnti. Carlsberg, con sede a Copenhagen, possiede già il 17,46 per cento della birreria.

L’acquisto di quote in Chongqing Brewery consentirebbe agli offerenti di acquisire una quota nel mercato del centro-sud della birra cinese. Chongqing è la più grande regione della nazione, con 28.600.000 abitanti, secondo i dati del governo locale.

“Ottenere le quote aiutaterebbe Carlsberg a guadagnare quote di mercato nella parte occidentale della Cina,” così ha detto Huang Shichuan, analista di Southwest Securities Co. a Chongqing  in una intervista telefonica. Egli raccomanda l’acquisto: “Il consumo di birra è in aumento ed è una buona opportunità per i produttori di birra internazionale per introdurre nuovi prodotti ai consumatori”, ha detto.

Chongqing Brewery è calata del 2.7 per cento per chiudere a 31,57 yuan Shanghai oggi. Lo stock è aumentato del 34 per cento di quest’anno, a fronte di un calo del 12,4 per cento sul Shanghai Composite Index.

“In qualità di principale produttore di birra in Cina, SABMillers è un partecipante attivo nel consolidamento continuo del mercato,” Nigel Fairbrass, portavoce del gruppo

Chongqing Brewery ha venduto  264 milioni di galloni di birra l’anno scorso, o 2.4 per cento del totale venduto in Cina, secondo la sua dichiarazione redditi 2009.

Il consumo pro-capite della bevanda alcolica in Cina era di 30 litri nel 2009, superiore alla media mondiale di 27 litri,

“L’azienda prenderà in considerazione le offerte e la scelta preferita sara basata su chi aiuterà  Chongqing Brewery a diventare una società più grande e più forte”, Carlsberg sarebbe il più grande azionista della società quotata se dovresse vincere l’offerta, secondo i dati compilati da Bloomberg.

Il portavoce di Carlsberg Jens Bekke confermato l’offerta. “Non sappiamo esattamente quanto tempo ci vorrà,” ha detto Bekke.

Leuven, portavoce con sede in Belgio di Anheuser-Bush InBev Natacha Schepkens si è rifiutato di commentare.

Fonte

Annunci