Tag

, , , , , ,

Alex Delaloye, ha deciso di distillare whsiky, la particolarità è che ha deciso di farlo in Svizzera.

Sono quasi 10 anni che uno strano odore di malto d’orzo e torba  si mescolano con i profumi più consoni di shyrah nel Vallese.

Come una vecchia stalla, con la sua pietra angolare, il ricordo di fieno e legno scricchiolante sotto i piedi, Alex ha una sala degustazione dove ospita ora i gruppi turistici. Il luogo è decorato con  i premi raggiunti nel tempo  Golden Thistle (cardo d’oro) nel 2003 Eurowhisky ITQI 2006 e 2007 (International Taste & Quality Institute),ecc.  In breve, questa è la vita di Alex Delaloye, la sua vita da fisioterapista è ormai lontana, e da un attività  amatoriale è entrato nella ristretta cerchia di produttori di grande whisky.  “Swhisky” più precisamente, dal momento che è il nome che ha coniato per iniziare la produzione di qualche bottiglia di whisky di puro malto. Per curiosità, per divertirsi e offrire qualche bottiglia per gli amici. Thierry Faust, un enologo amico, poi si unì a lui, portando le loro due mogli in questa avventura. Aneddotica e sperimentale, alla fine della sua prima decade la fabbrica svizzera, ha ormai conquistato un posto al sole.

se volete saperne di più guardate il video

Annunci