Tag

, , , , ,

La Malaysia ha deciso di non mettere in pratica la condanna alle bastonate decretata nei confronti di una donna che aveva bevuto una birra, un caso che ha suscitato critiche di intolleranza nel Paese prevalentemente musulmano.

Kartika Sari Dewi Shukarno, la modella malese di 33 anni che era stata condannata a 6 bastonate e una multa per essere stata sorpresa in un albergo a bere birra, ha visto la sua pena trasformata in 3 settimane di lavoro in una struttura per bambini. Lo ha reso noto il padre della donna, Shukarno Mutalib.

La Malaysia ha un sistema legale a due binari, con la legge islamica applicabile ai musulmani. I non musulmani, che sono il 45% circa dei 28 milioni di abitanti, sono soggetti alla legge civile.

La Malaysia è una federazione di monarchie costituzionali, con una popolazione a maggioranza islamica (60%). Ha una tradizione di grande tolleranza religiosa, ma ultimamente il governo (controllato dai musulmani) viene accusato di attuare una islamizzazione strisciante del paese. Il sultano dello stato di Pahang, ha reso noto il padre della modella, “ha deciso che la pena dei colpi di bastone sarà sostituita da tre settimane di lavoro di interesse generale in una struttura di assistenza all’infanzia a partire dal 2 aprile”.

Gli islamici che bevono alcool sono passibili di pene che vanno da un’ammenda a tre anni di prigione. La donna in agosto era stata condannata a 6 bastonate e a una multa di 5.000 ringgit (1.135 euro): si era rifiutata di fare appello e aveva chiesto di essere bastonata in pubblico, mettendo in imbarazzo il governo, che cerca di attirare turisti e investitori stranieri.

fonti Reuters e l’occidente

Annunci