Tag

, , , , , , , , , , ,

I Nas hanno sequestrato la birra alla cannabis messa in commercio da Michele d’Andrea, un grossista di Montebelluna . La birra ha insospettito i Nas e campioni della birra sono stati inviati, per essere analizzati, all’Istituto superiore della Sanità, a Roma. Gli inquirenti sospettano che all’interno della birra sia contenuto anche il principio attivo (THC) della marijuana, sostanza stupefacente derivata dalla cannabis e vietata dalla legge, Immediata la risposta di Michele d’Andrea. «La Marj jo, è prodotta a Trebon in Cechia dal Bohemia Regent, il più antico birrificio d’Europa (1379); ho innestato il solo profumo della cannabis, senza il proibito Thc, è stata sequestrata già una volta nel 2006 sempre dai Nas di Treviso. La birra fu sottoposta ad ogni tipo di analisi possibile sempre all’Istituto superiore di Sanità, a Roma e, poche settimane dopo, fu dissequestrata perché nella bevanda, che registra quattro gradi d’alcool, non fu trovata nessuna traccia di sostanza stupefacente».

Annunci