Tag

, , , ,

Adolf Hitler La Germania nazista è accreditata come lo stato che ha dato l’avvio l’avvio della prima pubblico campagna contro il fumo nella storia moderna.  La dirigenza nazional- socialista condannò apertamente il consumo di tabacco. Un’antipatia personale di Adolf Hitler pe r il tabacco e la politica nazista di riproduzione sono stati tra i fattori di motivazione dietro la loro campagna contro il fumo, e questa campagna è stata associata sia con l’antisemitismo e il razzismo.

La campagna si basò sul divieto di fumare nei tram, autobus e treni della città, promuovendo inoltre l’educazione alla salute, limitando le razioni di sigarette della Wehrmacht, organizzando  conferenze mediche per i soldati, e  aumentando le tasse sul tabacco. I Nazisti hanno anche imposto restrizioni sulla pubblicità del tabacco e il fumo nei locali pubblici, ristoranti  e caffè.

Le restrizioni sono state imposte sulla pubblicità dei prodotti del tabacco con una legge approvata il 7 dicembre 1941 e firmata da Heinrich Hunke, il presidente del Consiglio. Le  pubblicità cche ercavano di descrivere il fumo come innocuo o come espressione di mascolinità furono vietate. Erano inolte vietati l’uso di cartelli pubblicitari lungo i binari ferroviari, nelle regioni rurali, stadi e piste da corsa.

Annunci