Tag

, , , , , ,

L’aria era afosa e i posacenere erano pieni nella notte  alla taverna Crowbar Inc., nonostante in Illinois  siano quasi quasi due anni che vige il divieto di fumo.
Ma qui i fumatori sono anche disposti a pagare un po di più per fumare.

Il proprietario Pat Carroll ha chiesto ai suoi clienti  fumatori di contribuire con un fondo  per sovvenzionare le ammende che paga per farsi beffe della legge.

Carroll fino adesso ha ricevuto solo due multe per 680 dollari ma egli teme che, se proibisce il fumo, gli avventori potrebbero passare a bar che permettono di fumare, a pochi isolati di distanza, in Indiana.
“Allora indovinate un po ‘, tutti possono fumare in qui”, ha detto, conu na sigaretta accesa in equilibrio su un portacenere.  “Io non sto perdendo i miei clienti”.
Diversi bar, sfidando la Smoke-free Illinois legge che ha vietato di fumare all’interno dei luoghi pubblici a partire dal 1 gennaio 2008, permettono ai loro clienti il fumo.
I proprietari trovati con il fumo nel locale hanno dato spiegazioni diverse per ignorare la legge. Al Boem Restaurant a Albany Park, ad esempio dove si può trovare il locale pieno di fumo, il proprietario del bar vi dirà che il luogo è stato prenotato per una festa privata, cosa che la sottrae alla legge. Ma non è così, dicono i funzionari locali.
In Illinois i trasgressori rischiano una multa che può crescere  con ogni infrazione, a partire da $ 250 per un locale e 100 dollari per un singolo fumatore.
I funzionari hanno comunque ammesso che in diversi locali si contnua a fumare e sperano che in Indiana e negli altri stati che permettono di fumare nei luoghi pubblici passi un divieto simile a quello dell’Illinois, presto, sperano, sarà socialmente inaccettabile e persino impensabile  fumare in un bar o ristorante come lo è attualmente in un cinema.
Ma alcuni fumatori sostengono finanziariamente i locali che danno loro ricovero. Laura Pugh, un avventore del Crowbar,  ha detto che contribuisce con 5 dollari al mese per finanziare il bar contro la legge anti fumo, lo considera come una quote di iscrizione ad un club privato. Se lei non poteva fumare lì,  ha detto che probabilmente sarebbe andata in un bar nell’Indiana. “Rispetto la legge dell’Illinois”, ha detto. “tuttavia, ritengo che se un bar dell’Illinois vuole permettere di fumare, non ci dovrebbe essere problemi se è disposto a pagare l’ammenda”.

Annunci