Tag

, , , , , , , , , ,

Una degustazione a caso pescata dalle oltre 15 effettuate al wine show a Torino.

Alle 20,00 (onestamente a stomaco praticamente vuoto dalla colazione del mattino) ho tenuto un piccolo simposio (che parolana!) su rum e sigari, ho effettuato delle scelte un poco laterali, un rum proveniente da Santa Lucia il Chairmans reserve e i sigari Toscanello Aroma Fondente. La scelta era legata a un filo di parole e una tirava l’altra Sigaro-Rum Rum-cioccolato, perché non riunire una triangolo in una coppia?

Il rum, che appartiene al consorsio Wirspa, un consorsio di tutela del prodotto rum, perché un rum venga così classificato, la sua produzione deve avvenire con succo o melassa di canna da zucchero e il prodotto deve essere fermentato e distillato al 100% nell’ambito della regione caraibica, è di un bel dorato scuro proviene dalla St. Lucia Distillers che produce rum e altri liquori di alta qualità.

Chairman’s Reserve è una miscela di rum ottenuti con doppia distillazione in alambicchi sia discontinui che continui. Il rum è maturato in botti di quercia americana da bourbon, miscelato e poi nuovamente posto nelle botti per affinarsi.

Lo abbiamo assaggiato prima senza sigaro, e gli elementi primari erano aromi di miele d’acacia e mela caramellata. poi accesso il nostro toscanello siamo tornati a degustare: il sigaro non è cambiato troppo a contatto con il rum, ha solo esaltato alcuni toni dolci, il rum invece si è attenuato come percezione alcolica ed ha esaltato alcune note prima velate, noce moscata, mandorla tostatata e vaniglia. In bocca risultava molto lieve e vellutato ed ha esaltato i partecipati che hanno chiesto un bis per finire il sigaro

Annunci