Tag

, , , , ,

Assieme all’ amico Fabio, titolare della cioccolateria Bodrato, siamo stati a visitare il Birrificio Pasturana, sito al numero 4 di Via Poggio il museo/birrificio si presenta come una villetta di campagna con una rimessa  sul fondo. L’ho definita birrificio/museo perché accanto al birrificio con tanto di impianto autocostruito (fra l’altro siamo arrivati a disturbare nel mezzo della cotta della Filo di Fumo) dal 2000 è nato un museo birraio, cche espone una raccolta iniziata nel 1978 di migliaia di lattine, bottiglie, e memorabilia del mondo variegato e complesso delle birre.

Abbiamo chiaccherato a lungo con il mastro Birraio che ci ha spiegato e fatto vedere le caratteristiche di questo impianto peculiare ed interessante we abbiamo assistito al filtraggio del mesh. Ma noi non siamo tecnici e alla fine quello che ci interessava era soprattutto assaggiare i prodotti. Venendo da una giornata ad alto tasso alcolico ho limitato gli assaggi  a due (ma ho portato a casa le mancanti per riassaggi successivi) una appunto la Filo di fumo, una smoked ale non troppo corposa e carica (da degustare assieme ad un bel Toscanello alla vaniglia) e l’altra una Filo di Arianna, una belgian ale, beverina e fruttata . Birre interessanti che fanno della bevibilità un punto di forza sintomo di un’esperienza lunghissima di birrificazione (sono nati da poco, ma fanno birra si potrebbe dire da una vita). Un grazie a Sandro Merlano, il papà del birrificio e ottimo anfitrione, ci ha raccontato e trasmesso tutta la sua passione per il mondo della birra e quello che ci ruota intorno.

Volete altre info, andate qui.

Un saluto

Annunci