Tag

, , , , ,

Alcune donne nel 1700 fondarono “L’ordine della tabacchiera”, il cui statuto diceva: “Noi, cavalleresse dell’Ordine della Tabacchiera, dichiariamo di non aver trovato fino ad oggi sia capace di farsi amare costantemente da noi. Il tempo ci fa trovare dei difetti nei nostri amanti, dell’ingratitudine nelle nostre amiche, qualche cosa di vetusto nei nostri abiti, del ridicolo in una moda che cambiamo quattro volte all’anno. Non c’è che il tabacco, solo il tabacco che noi troviamo degno di essere amato”. E ancora nell’opera “Il Diavolo a quattro” di Sedaine una moglie: “Non amavo molto il tabacco, ne prendevo poco, sovente niente affatto. Mio marito me lo vietò: da quel momento lo trovo piccante, quando lo posso prendere in disparte, perché ogni piacere vale il suo prezzo, preso a dispetto dei mariti”. Della serie il proibizionismo fa sempre danni peggiori!

Annunci