Tag

, , , ,

Un divertente Test:

Il modo in cui teniamo in mano un bicchiere può rivelare molto del nostro carattere. Lo afferma un recente studio segnalato da BBC News e finanziato da una catena di pub inglesi.Lo psicologo Glenn Wilson del King’s College di Londra ha infatti analizzato l’atteggiamento, la postura e la prossemica di 500 bevitori e li ha divisi in otto tipi diversi di personalità. Come la camminata, l’uso dello spazio circostante e il gesticolare durante la conversazione, così anche il modo di tenere in mano un bicchiere di birra può svelare aspetti profondi del nostro carattere, magari sconosciuti perfino a noi stessi.

Ecco le otto personalità. Giocate a trovare la vostra e quella dei vostri amici.

timido La carta da parati

Generalmente una persona timida e remissiva, che stringe il bicchiere in modo protettivo. come se temesse che qualcuno potesse portarglielo via. I palmi delle mani sono nascosti e c’è sempre un po’ di birra nel bicchiere, utile da bere in caso di emergenza e quindi come “stampella sociale”.

Il bicchiere è piccolo e può contenere una cannuccia, usata per bere o per agitare la bevanda tra un sorso e l’altro. Lo stile e la frequenza delle bevute sono un riflesso di chi sta intorno a questa persona, che quasi mai dà il via alle danze.

Questa personalità richiede di essere avvicinata con gentilezza, magari con qualche complimento per incrementare la sua sicurezza in se stessa.

gossiparo La gossipara

In genere è una donna, che ama stare insieme ai propri amici. Può parlare di altre persone e fare critiche. Tiene il bicchiere dalla coppa e lo usa per gesticolare e sottolineare i punti della conversazione.

È propensa a inclinarsi sopra la propria bevanda, come per parlare confidenzialmente. Questa personalità ha già un gruppo di amici fidati e ha poco interesse a estenderla, quindi iniziative da parte di un esterno sono malviste.

gregario Il gregario

Questo tipo di bevitore può essere uomo o donna. Tende a essere socievole e conviviale e a gradire una bella risata in compagnia.

Beve a sorsi brevi, magari da una bottiglia, per non perdere l’occasione di inserirsi nella conversazione. La bottiglia è stretta appena tra le mani.

Questo tipo di personalità è sempre felice di estendere il proprio cerchio sociale. Il modo migliore per approcciarlo è dunque quello di entrare direttamente in una conversazione piacevole e farlo ridere.

Il playboy

È un uomo attivo e sicuro di sé, un seduttore, un dongiovanni.

Usa il suo bicchiere o la sua bottiglia come un simbolo fallico, giocandoci in modo allusivo.

È propenso a essere possessivo e può essere espansivo (e “toccante”) con le amicizie femminili.

Il picchiatore

Generalmente uomo, preferisce bottiglie o bicchieri di grandi dimensioni, che usa come armi simboliche. Le impugna saldamente e gesticola in modo minaccioso, vicino alla faccia altrui.

In qualche modo è un saputello e può risultare leggermente ostile, anche solo tramite assalti verbali o scherzi diretti ad altri. Andrebbe avvicinato con grande prudenza (o non avvicinato del tutto).

Il ragazzaccio

Un “pavone” conscio della propria immagine, propenso a essere sicuro di sé e arrogante. Può essere territoriale nei suoi gesti, espandedosi fino a occupare il maggior spazio possibile, per esempio spingendo molto lontano il suo bicchiere e piegandosi indietro sulla sedia.

Se beve con gli amici è poco incline ad accogliere approcci dall’esterno del gruppo, a meno che non siano diretti ad accrescere il suo ego.

La regina di ghiaccio

Principalmente una personalità femminile, il cui stile naturale è freddo e difensivo.

Beve da un bicchiere che viene tenuto saldamente in posizione di barriera vicino al corpo, come deterrente dal contatto ravvicinato.

In genere tentare di avvicinare questa donna è una perdita di tempo: potrebbe avere già pronto un bel “no”.

La seduttrice

Generalmente una donna, che tiene il bicchiere con dita aggraziate e distese e lo usa con fare provocatorio.

Può posizionarlo davanti alla scollatura per attirare l’attenzione o lanciare occhiate furtive oltre l’orlo del bicchiere per trovare un contatto visivo mentre beve un sorso. Può anche passare il dito sul bordo del bicchiere, magari immergendolo nella bevanda per poi succhiarlo.

Annunci